Donal Trump cede le ultime azioni del Trump Taj Mahal di Atlantic City

donald trump taj mahal

La serratissima corsa alla Casa Bianca di Donald Trump non sembra riuscire completamente a distrarlo da ciò che lo ha reso quello che è oggi: gli affari. E’ notizia fresca quella che vede il pluri miliardario americano rinunciare alle ultime azioni possedute del Trump Taj Mahal di Atlantic City.

Trump Taj Mahal: Trump resta solo nell’insegna

Lo storico casinò fondato da Donald Trump e del quale ha tenuto il 10% in seguito alla vendita e che sono state cedute in questi giorni, manterrà il nome Trump sull’insegna, ma in realtà ha un nuovo proprietario, il miliardario Carl Icahn che ha dichiarato di voler puntare al rilancio della struttura.

Icahn era riuscito ad accaparrarsi il casinò per soli 300 milioni di dollari a causa di una serie di condizioni particolari e oggi la casa da gioco che aveva aperto i battenti nel 1990 non ha più nessun esponente della famiglia fondatrice tra i soci azionari.

In seguito alla presentazione dell’istanza di fallimento nel 2014 per la Trump Entertainment Resort, un giudice fallimentare ha imposto ai lavoratori dell’azienda un particolare contratto che impone un taglio drastico ai salari dei lavoratori, condizioni imposte dal Icahn per convincerlo a rilevare e salvare la struttura.

Solo pochi anni il casino Tropicana era sull’orlo del fallimento e siamo riusciti ad invertire la rotta e siamo fermamente convinti che ciò succederà anche con il Trump Taj Mahal.” – questo il commento rilasciato da Icahn in seguito alla divulgazione della notizia relativa alla cessione delle ultime azioni di Donald Trump.

Sembra proprio che Trump stia alleggerendo i suoi affari per concentrarsi sull’attività politica e a quanto pare nutre un certo ottimismo per quanto riguarda il fatto di riuscire a conquistare la presidenza degli Stati Uniti d’America.

La battaglia è ancora lunga e i suoi avversari agguerriti e quindi non resta che seguire questa avvincente battaglia.

Relevant news

Lascia un commento